skip to Main Content

La Vastedda del Belice è un formaggio siciliano che ha ricevuto particolari riconoscimenti.
E’ l’unico formaggio italiano di pecora a pasta filata, oggi presidio Slow Food, ed è il risultato di un riciclaggio: veniva prodotto in estate dai casari della valle del Belice nel tentativo di recuperare i pecorini che presentavano dei difetti, ed erano quindi “vasti “ cioè guasti. Nella società contadina, infatti, nulla veniva gettato via.

Abbinamento al bicchiere

E’ un formaggio delicatamente profumato e in bocca prevale una nota di burro con sottofondo di erbe della Valle del Belìce, come le graminacee e la valeriana. Grazie alla sua fragranza, suadenza, intensità gustativa si abbina perfettamente  sia a vini bianchi siciliani come il Catarratto o a più strutturati vini rossi come il Syrah o il locale Nerello Mascalese. Il modo migliore per gustare la Vastedda è tagliarla in grosse fette e condirla con olio extravergine d’oliva (possibilmente siciliano) pomodoro e origano. Utilizzata anche come ingrediente di alcuni piatti tipici siciliani, ad esempio il tipico pane cunzato.

Back To Top
Close search
Cerca